PROFILI DI RILEVANZA DELL'ERRORE NEL DIRITTO EREDITARIO ROMANO

Codice prodotto -
ISBN 9788869954009
Categoria Giurisprudenza e diritto
Marca PACINI EDITORE S.r.l.

Segnala ad un amico

Altre domande ?

L'indagine, di stampo prettamente esegetico, riguarda il diritto ereditario romano e ha preso originariamente le mosse dall'intento di approfondire il nesso che intercorre tra due frammenti dei Digesta giustinianei (uno di Salvio Giuliano, l'altro di Sesto Pomponio), collegati dai compilatori sul piano sintattico e riguardanti un controverso casus giurisprudenziale in ambito di successione testamentaria, nel quale si è inserita in forma assorbente una decisione imperiale.L'angolo visuale è andato poi ampliandosi sino ad assumere i connotati di una più estesa ricerca sulle differenti vesti, implicazioni e conseguenze ricollegabili in particolare a due forme di errore in cui non di rado incorre l'autore di una disposizione a causa di morte, enucleate dalla giurisprudenza nelle figure tipiche della falsa demonstratio e della falsa causa.Il contributo, che si inserisce lungo la direttrice di studi specifici non più recenti, mira a riconsiderare, attraverso l'analisi dei testi giurisprudenziali, una tematica varia e complessa, ove il dualismo verba-voluntas tradizionalmente ricollegato alle visioni classica e giustinianea nell'interpretatio testamenti sembra ancora rivelare, a giudizio dell'autrice, un'influenza in qualche misura condizionante.

Autore:  Evangelisti
Data di pubblicazione:  19/03/2018
Edizione:  1
Pagine:  110

Gli utenti registrati possono condividere la loro esperienza avuta con questo prodotto/servizio. Registrati per accedere a tutti i benefici riservati agli utenti registrati o clicca su login se sei già registrato.