ERASMO DA ROTTERDAM

Codice prodotto -
ISBN 9788866114048
Categoria Varia
Marca CACUCCI EDITORE SAS

Segnala ad un amico

Altre domande ?

Nel settembre del 1503 Erasmo da Rotterdam era febbrilmente impegnato nella stesura d'uno scritto dedicato all'arciduca Filippo d'Austria, il quale, di lì a poco, avrebbe fatto ritorno nei Paesi Bassi al termine d'un viaggio che, nei due anni precedenti, lo aveva condotto in Spagna - presso i sovrani Ferdinando e Isabella, i genitori, cioè, della moglie, Giovanna di Castiglia - e, ancora, in Francia e Germania. In un'epistola a James Mauritszoon , datata 28 settembre 1503, l'umanista olandese scrive: Etsi eram iampridem multo scribendi labore pene delassatus (quid enim laboriosius quam scribere, praesertim edenda?), tum impraesentiarum quoque in absolvenda Panaegyrici coronide sic occupatus ut occupatior esse non possem - et hic labor quem tu mihi iniunxeras, quum molestissimus sit, tamen inutilissimus. quid enim molestius quam alieno scribere stomacho? quid inutilius quam ea scribere quibus scribendis dediscas bene scribere? - tamen meus in te amor effecit ut neque molestus esset mihi neque inutilis videretur, quando mihi semel decretum est meo Iacobo per omnia morem gerere, non solum officiose, verumetiam libenter.

Autore:  TINELLI
Data di pubblicazione:  01/01/2014
Edizione:  1
Pagine:  223

Gli utenti registrati possono condividere la loro esperienza avuta con questo prodotto/servizio. Registrati per accedere a tutti i benefici riservati agli utenti registrati o clicca su login se sei già registrato.