EDIFICABILITA' BENE COMUNE

Codice prodotto -
ISBN 9788866113973
Categoria Varia
Marca CACUCCI EDITORE SAS

Segnala ad un amico

Altre domande ?

La grande crisi del XXI secolo mette a nudo l'urgenza di un cambio di rotta dell'urbanistica, indispensabile a salvare la crescita dalle bolle immobiliari. In altri termini, se il vizio d'origine è urbanistico, la soluzione deve, può essere solo urbanistica. Condividendo il pensiero di Paul Krugman e Joseph E. Stiglitz - secondo i quali la causa primaria di questa crisi storica risiede nello squilibrio tra redditi e costi abitativi -, Esposito propone un'evoluzione radicale dell'urbanistica. Edificabilità bene comune avanza la teoria di un'urbanistica sociale di mercato che, elevando l'edificabilità a bene comune, salvi la crescita dalle bolle, consolidi il diritto abitativo e al rapporto equo tra redditi e costi abitativi, e restituisca all'uomo il diritto inviolabile allo «sviluppo». Il libro può interessare tutti, non solo gli urbanisti, ma anche gli economisti, i giuristi, i sociologi, gli antropologi e chiunque desideri capire meglio le relazioni tra speculazione immobiliare, squilibri dei mercati, inquinamento dell'ambiente economico e crisi, e la rilevanza basilare, per l'ordine economico mondiale, di una trasformazione verticistica globale del diritto urbanistico.

Autore:  ESPOSITO
Data di pubblicazione:  01/01/2015
Edizione:  1
Pagine:  323

Gli utenti registrati possono condividere la loro esperienza avuta con questo prodotto/servizio. Registrati per accedere a tutti i benefici riservati agli utenti registrati o clicca su login se sei già registrato.